Digressioni

XI Incontro Nazionale Cdo Sport

La Presidente di Cdo Sport Francesca Sadovky ha scirtto un articolo sul XI Incontro Nazionale che si è tenuto a Fossombrone (PU) dal 27 al 30 giugno ’19.

VACANZE. DOVE PIÙ DI UN RISULTATO CONTA UN’AMICIZIA

Allenatori, sportivi, dirigenti… Appuntamento a Fossombrone, nelle Marche, per una “strana” compagnia nata tra campi di gioco, piscine e piste d’atletica. Pochi giorni, abbastanza «per assaporare il gusto della tenerezza di Dio».

E sono undici. Dopo Recco, Ischia, San Benedetto del Tronto, Ravenna… Quest’anno la compagnia di Cdo Sport si è data appuntamento a Fossombrone, nelle Marche. Si arriva la sera del 27 giugno da Lombardia, Liguria, Friuli, Toscana, Emilia-Romagna, Puglia, Lazio, “ospitati” dagli amici di Acqualagna, tra cui Antonio che ha condotto tutta l’organizzazione.

Durante l’anno è difficile incontrarsi. Così questa è una delle poche occasioni per stare insieme. E per conoscere i nuovi arrivati. Sa di miracolo che ogni anno ci sia qualcuno che si unisce a questa “sgangherata” compagnia. Così Rolando, allenatore argentino trapiantato in Italia, e Giovanni, coordinatore del settore giovanile della Lazio, cominciano subito a raccontare perché fanno questo lavoro, come si pongono davanti a bambini, ragazzi e genitori. E spiegano che, perché gli altri incontrino il desiderio e la passione, «bisogna viverli personalmente. Io insegno il calcio come educo me stesso».

Continua la lettura di XI Incontro Nazionale Cdo Sport

Scuola Calcio – AVVISO!

SCUOLA CALCIO – AVVISO

Con lunedì 17 giugno chiudiamo gli allenamenti della stagione 2018-19, durante l’allenamento proponiamo un momento di festa anche con i genitori, sarà l’occasione per stare insieme, condividere del tempo, salutarci e darci l’appuntamento a settembre.

Andarpermonti news – Gita del 02 giugno – da Fragielis a Castelmonte

02 giugno: pellegrinaggio da Fragielis a Castelmonte

In questa escursione-pellegrinaggio seguiremo le tracce dei pellegrini che salivano al Santuario di Castelmonte dalla Valle dello Iudrio provenendo dalla vicina Slovenia. Lungo le antiche mulattiere si attraversano vigneti ed ombrosi boschetti incontrando due la più antiche chiesette della zona, S. Lucia a Fragielis e la Chiesetta dei tre Re poco distante dal Santuario.

Durante il percorso sono previste tre stazioni del rosario.

Sono previsti due percorsi:

Percorso A: difficoltà E (Escursionistico), dislivello 440 m, lunghezza 11 km.

Percorso B: difficoltà T (Turistico), dislivello 100 m, lunghezza 4 km.

Si richiede l’iscrizione alla gita entro il giorno giovedì 30 maggio a questo link 

Invece qui trovate il volantino della gita con tutte le notizie.

 

Corso di Sci 2019 – Gara finale

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del Presidente a tutti i soci e ai partecipanti al Corso Sci 2019. 

Al termine della lettera trovate alcune foto della festa finale.

 

Il 17 febbraio si è concluso il corso di sci. Sono state 4 domeniche molto belle sia dal punto di vista meteorologico sia dal punto di vista del divertimento e dello stare bene insieme. I 47 partecipanti sono stati seguiti dai maestri della scuola sci Tarvisio che anche quest’anno ci hanno accompagnato in questa avventura con molta disponibilità e competenza, ricambiando l’entusiasmo dei giovani partecipanti ed accompagnando nei primi passi con molta pazienza e simpatia anche i più piccoli alle prime armi. È sempre bello vedere come i bambini affrontino queste esperienze con spavalderia e spensieratezza, anche se non sono mancati alcuni momenti di “disperazione” dovuti più che altro alla malattia conosciuta col nome di “mammite acuta”.

Vi erano poi anche tra i partecipanti alcuni adulti, che incuranti dell’età e con sprezzo del pericolo, hanno voluto comunque cimentarsi con i primi rudimenti dello sci, destando scalpore tra i giovani loro compagni di corso e ottenendo comunque discreto successo.

Molto bella e “attiva” è stata anche la partecipazione di alcuni genitori che accompagnavano i figli durante le giornate di corso. Molti sono stati attivi protagonisti sia della preparazione delle giornate sia della meritata pausa pranzo, ormai divenuta leggendaria in tutto il comprensorio Tarvisiano. Anche quest’anno infatti la griglia preparata dallo staff dell’associazione ha destato meraviglia, felicità ed entusiasmo. I partecipanti ed i loro accompagnatori hanno infatti assaporato ancora i deliziosi panini fatti con hamburger, cipolla, pancetta, cheddar e varie salse a disposizione. Numerosi i passanti e gli sciatori che transitando nelle vicinanze si fermavano ad ammirare le prelibatezze preparate con l’acquolina in bocca.

Con diversi genitori si è avuta la possibilità di instaurare un bel rapporto confrontandosi sia su questioni scolastiche sia su modalità educative dei figli, e speriamo che tali rapporti nati durante quest’occasione possano maturare ed avere anche un seguito. Ovviamente la nostra associazione ha sempre perseguito tale scopo, essendo poi anche questa la modalità con cui è nata: genitori desiderosi di mettersi insieme e creare occasioni di incontro e crescita educativa per poter dare un indirizzo positivo ai figli.

La gara finale, tenutasi nell’ultima domenica di corso il 17 febbraio, ha sollecitato anche la vena agonistica dei partecipanti. Sono seguite le premiazioni messe a disposizione dalla scuola sci, con cui si è festeggiato allegramente i vincitori e accolto con ovazioni anche gli ultimi classificati, in un clima comunque di allegria e amicizia.

Lo stare insieme attraverso lo sport, abbiamo potuto constatare ancora una volta, è una delle modalità più belle e probabilmente più facili per incontrare le persone e i loro bisogni educativi. Tocca a noi portare avanti questi rapporti nati e cercare di non perderli. Ma proprio gli incontri fatti ci danno sempre nuovi stimoli per portare avanti le nostre attività.

Un grazie quindi a tutti i partecipanti per il loro contagioso entusiasmo ed ai loro genitori ed accompagnatori per la loro disponibilità.

Il Presidente

 

 

 

 

Andarpermonti News – Aggiornamento Calendario gite 2018

Ecco il calendario delle gite estive previste per l’anno 2018:

22: aprile Monte Sabotino
Verso la cima del monte Sabotino

Facile gita alla scoperta del Monte Sabotino che, con i suoi 609 metri, controlla l’accesso a Gorizia, le alture di Oslavia, del Podgora e del Calvario, un tratto della valle dell’ Isonzo e la pianura isontina. Durante il primo conflitto mondiale diventa una fra le cime più ambite e più difficili da conquistare, perché la sua posizione consentiva agli osservatori austro-ungarici di controllare gli spostamenti dell’esercito italiano fino a Gradisca.

Difficoltà Turistica-Escursionistica.

27 maggio: Riserva Naturale Forra del Cellina
La forra del Cellina

Visiteremo la Riserva Naturale Forra del torrente Cellina, il maggior canyon della regione, nonché uno dei più spettacolari d’Italia. Percorreremo la vecchia strada (ora chiusa al traffico veicolare), che un tempo era l’unico collegamento della valle con la pianura, e il Sentiero del Dint .

Il percorso si snoda tra forre e profondi canyon scavati nelle rocce dalle acque cristalline, potremo ammirare la grande incisione valliva e conoscerne gli aspetti geologici, naturalistici ed antropologici. Difficoltà Turistica, durata ore 3.00 dislivello 150 m, costo ingresso Euro 3.00.

30 giugno/01 luglio: Maria Luggau (data confermata)
Pellegrinaggio 2017, arrivo a Luggau

Partecipazione all’annuale pellegrinaggio di due giorni organizzato dalla Parrocchia di Forni Avoltri.

Difficoltà Escursionistica.

02 settembre: “Degli antichi sentieri” – Incontro con l’autore a Malga Senons, con Variante per “Arditi”
Malga Senons

Nella splendida cornice della Val Settimana incontreremo Giorgio Madinelli che ci accompagnerà alla Malga Senons per presentarci la sua ultima fatica “Degli Antichi Sentieri – memorie dalle dolomiti clautane” (qui il link per chi volesse approfondire), un lungo viaggio (anche interiore) nella porzione di montagna più sconosciuta e selvaggia della nostra regione.

Posta alla testata della Val Senons, la malga è raggiungibile con una comoda pista forestale che parte dal Rifugio Pussa.

Difficoltà Turistica, durata ore 3.00, dislivello 400 m.

E’ possibile anche una Variante più avventurosa per “Arditi” (percorso EE=Escursionisti Esperti).

30 settembre 14 ottobre: Malghe di Porzus
Le malghe di Porzus

Andiamo sui luoghi dell’Eccidio di Porzûs, uno degli episodi più controversi della Resistenza italiana (Febbraio 1945): l’esecuzione capitale di alcuni componenti della Brigata Osoppo, formazione di orientamento cattolico e laico-socialista, da parte di alcuni partigiani gappisti.

Difficoltà Turistica-Escursionistica.

28 ottobre: Riserva naturale del Monte Orsario (Carso)

Facile gita lungo i sentieri della Riserva Naturale Regionale del Monte Orsario (Medvedjak in sloveno), interamente nel territorio del Comune di Monrupino (Repentabor), in provincia di Trieste, e confinante con la  Slovenia. In questa visita alla riserva si attraverseranno un incredibile varietà di paesaggi, dai campi solcati alle foreste, dallo stagno di Parcedol ai torrioni di Monrupino, per godere poi di un panorama a 360° dalla Slovenia al mare.

Difficoltà Turistica-Escursionistica, durata ore 4.00, dislivello 200 m.