Archivi categoria: Andarpermonti

Il gruppo Andarpermonti nasce nell’estate del 2004 su iniziativa di un gruppo di genitori amanti della montagna per proporre ai propri figli, gran parte alle scuole superiori, un’estate diversa alla scoperta delle bellezze naturali della montagna Friulana.
L’organizzazione e la pianificazione delle gite erano molto semplificate e pensate principalmente per colpire la curiosità dei ragazzi, che altrimenti non avrebbero partecipato volentieri, anche se una volta partiti facevano gruppo dimenticando subito la fatica del percorso.
E’ nato così un cammino, non solo nel senso pratico del termine, anche per noi genitori, che ci ha portato a cercare un senso diverso, più compiuto, di quanto stavamo facendo. Abbiamo così iniziato a strutturare ogni gita, cercando un filo conduttore per ognuna: la bellezza di un percorso, la vetta con un ampio panorama, arrivando infine agli incontri con persone del posto che ci hanno accompagnato nella scoperta di storie, ambienti e luoghi che non conoscevamo. Avendo sempre bene in mente che il raggiungimento della “vetta” non era il vero fine della giornata. La fatica del cammino e della salita non dovevano essere un peso, lo scotto da pagare per raggiungere la meta, ma un momento di difficoltà da condividere camminando insieme perché sapevamo che, fidandoci della nostra guida del momento, quanto ci aspettava alla fine della fatica era una cosa bella.
Nel frattempo i ragazzi sono diventati grandi e hanno preso strade diverse, ma noi manteniamo sempre viva la nostra attività per condividere questa ricerca di bellezza e voglia di amicizia con chi vuole camminare insieme a noi.
In attesa delle prossime escursioni…

Paolo Andreoli

Andarpermonti news – Gita del 02 giugno – da Fragielis a Castelmonte

02 giugno: pellegrinaggio da Fragielis a Castelmonte

In questa escursione-pellegrinaggio seguiremo le tracce dei pellegrini che salivano al Santuario di Castelmonte dalla Valle dello Iudrio provenendo dalla vicina Slovenia. Lungo le antiche mulattiere si attraversano vigneti ed ombrosi boschetti incontrando due la più antiche chiesette della zona, S. Lucia a Fragielis e la Chiesetta dei tre Re poco distante dal Santuario.

Durante il percorso sono previste tre stazioni del rosario.

Sono previsti due percorsi:

Percorso A: difficoltà E (Escursionistico), dislivello 440 m, lunghezza 11 km.

Percorso B: difficoltà T (Turistico), dislivello 100 m, lunghezza 4 km.

Si richiede l’iscrizione alla gita entro il giorno giovedì 30 maggio a questo link 

Invece qui trovate il volantino della gita con tutte le notizie.

 

Andarpermonti News – Gita del 12 maggio

Con domenica 12 maggio cominciano le gite estive del gruppo escursionistico Andarpermonti.

Iniziamo con una facile escursione adatta a tutti, specialmente a famiglie con bambini.

Visiteremo il Biotopo di Flambro dove potremo ammirare fiori unici al mondo, endemismi rari, piante carnivore e relitti glaciali. A far da teatro un ambiente ormai unico in Italia con le ultime risorgive rimaste ancora allo stato naturale e la splendida struttura del Mulino Braida ad accoglierci.

Si richiede l’iscrizione alla gita entro il giorno 10 maggio, compilando in ogni sua parte il modulo che trovate a questo link.

Inoltre a questo secondo link trovate il volantino dedicato, completo di tutte le informazioni necessarie.

Come sempre, vi aspettiamo numerosi.

Andarpermonti News – Calendario gite 2019

Ecco il calendario delle gite estive previste per l’anno 2019:

12 maggio – Risorgive dello Stella

Facile gita nell’area naturalistica delle risorgive del fiume Stella (Flambro) organizzata in collaborazione con il SIDEF (Sindacato delle Famiglie).

Il programma prevede una facile passeggiata per la visita guidata del parco e del vecchio mulino, pausa pranzo con possibile grigliata (vedere volantino dedicato), pomeriggio con giochi per i bambini.

Difficoltà: T (Turistico).

02 giugno: pellegrinaggio da Fragielis a Castelmonte
La chiesetta dei Tre Re

In questa escursione-pellegrinaggio seguiremo le tracce dei pellegrini che salivano al Santuario di Castelmonte dalla Valle dello Iudrio provenendo dalla vicina Slovenia. Lungo le antiche mulattiere si attraversano vigneti ed ombrosi boschetti incontrando due la più antiche chiesette della zona, S. Lucia a Fragielis e la Chiesetta dei tre Re poco distante dal Santuario.

Sono previsti due percorsi:

Percorso A: difficoltà E (Escursionistico), dislivello 440 m, lunghezza 11 km.

Percorso B: difficoltà T (Turistico), dislivello 100 m, lunghezza 4 km.

07 luglio: Tappa del Cammino delle Pievi

Gita in via di definizione.

15 settembre: Casera Palamaior e Pielungo
Casera Palamaior

Andremo a visitare la casera Palamaior che, situata ai piedi del Monte Taieit, negli anni 1943-45 fu la sede ufficiale della prima formazione della Brigata Osoppo-Friuli; sulla facciata si trova una targa commemorativa a ricordo di quei fatti.

urante l’escursione percorreremo anche una parte del Sentiero Storico che segue per lunghi tratti la linea della Battaglia di Pradis, dove due divisioni italiane, isolate durante la ritirata di Caporetto, furono annientate dalle truppe austro-tedesche.

Sono previsti due percorsi:

Percorso A: difficoltà E (Escursionistico), dislivello 410 m, lunghezza 6 km.

Percorso B: difficoltà T (Turistico), dislivello 300 m, lunghezza 6,8 km.

13 ottobre: I borghi abbandonati delle Moggesse
(Moggio Udinese)

Gita in via di definizione.

 

Andarpermonti news: Album fotografico della gita al Monte San Lorenzo

Domenica 30 Dicembre ci siamo ritrovati per l’ultima escursione dell’anno 2018.

Questa volta siamo andati su uno dei più bei balconi sulla pianura friulana: i borghi di Costalunga e Valle di Soffumbergo, con puntata sulla piccola ma panoramica cima del Monte San Lorenzo, posta sopra il borgo di Valle, dove il panorama si apre inaspettato verso nord.

Il piccolo borgo di Costalunga, punto di partenza dell’escursione, oggi si presenta con le case abbellite con addobbi natalizi e alcuni presepi, dal più grande (a grandezza naturale) all’ingresso del borgo al più piccolo sul davanzale di una finestra. Dal piccolo prato davanti alla Chiesetta di Santa Margherita Regina si gode una splendida vista sulla pianura friulana, con Faedis subito sotto e i due famosi castelli di Zucco e Cucagna in bella vista. Verso sud ed est la vista corre fino al mare e alla costa istriana, mentre a ovest compaiono le innevate cime delle dolomiti Friulane.

Sulla facciata di una casa del borgo, una targa ricorda i morti del terribile rastrellamento tedesco del settembre 1944, i cui fatti ci sono stati raccontati da Roberto Volpetti, presidente della Associazione Partigiani Osoppo-Friuli.

Con facile percorso lungo antiche mulattiere siamo poi passati per il piccolo cimitero di Valle, tutt’ora utilizzato, raggiungendo la piccola piazza di Valle di Soffumbergo.

Nel percorso da Valle alla cima del monte S. Lorenzo ci ha fatto da guida Walter che, insieme ad altri due amici della zona, ci ha raccontato storia, tradizioni ed aneddoti di questi borghi di antica origine.

Il pranzo, al sacco, si è svolto nei caldi locali messi a disposizione dalla Pro Loco di Valle di Soffumbergo, il cui presidente ci ha presentato le numerose attività di questo piccolo ma attivissimo gruppo di volontari.

Al rientro, oltre a scambiarsi gli auguri di Buon Anno, si è brindato al primo anniversario di matrimonio di due giovani amici, Giovanni e Sara; Auguri!!!

Paolo Andreoli

Album fotografico
Il borgo di Costalunga
Costalunga: presepe a grandezza naturale
Costalunga: la targa che ricorda il rastrellamento tedesco del Settembre 1944
Costalunga: il balcone sulla pianura friulana. In lontananza le Dolomiti Friulane
Costalunga: Faedis e i castelli di Zucco e Cucagna. Le Dolomiti Friulane sullo sfondo
Salendo a Valle di Soffumbergo
Il piccolo cimitero a Valle di Soffumbergo
Salendo a Valle di Soffumbergo
La piazza e la Pro Loco di Valle di Soffumbergo
Ai “Prati della Chiesa”, salendo al Monte San Lorenzo
Panorama dalla cima del S.Lorenzo: Cuarnan, Plauris, Chiampon e Musi
Panorama dalla cima del S.Lorenzo: Musi, Gran Monte, dorsale del Monte Carnizza e malghe Topli Uorch (Porzus); sotto, Canebola
Panorama dalla cima del S.Lorenzo: Musi, Gran Monte e, a destra, Cimone del Montasio
Panorama dalla cima del S.Lorenzo: Cimone del Montasio, Sart, Picco di Grbia, Montasio, Picco di Carnizza, Canin (Alto e Basso), cresta del Canin e Monte Forato
Panorama dalla cima del S.Lorenzo: dettaglio dei Gruppi Montasio e Canin
Panorama dalla cima del S.Lorenzo: la cupola del Monte Joanaz
Panorama dalla cima del S.Lorenzo: il Matajur e le Giulie Slovene, a est del Triglav
Sulla cima del S. Lorenzo
Foto di gruppo sulla cima del S. Lorenzo
Scendendo dal S. Lorenzo per rientrare a Valle di Soffumbergo
Valle di Soffumbergo. Nella sede della Pro Loco, Walter racconta la storia di questi borghi
Valle di Soffumbergo, i prati e il campanile in evidenza
Nei boschi del Ban, rientrando a Costalunga
Brindisi per il primo anniversario di Giovanni e Sara

Andarpermonti news: gita del 04 Novembre al Monte Orsario

L’ambiente carsico del Monte Orsario

Domenica 04 Novembre ultima gita estiva del gruppo Andarpermonti.

Si tratta di una escursione naturalistica all’interno di una delle Riserve Naturali Regionali dove potremo ammirare il paesaggio della landa carsica mista al bosco di pino nero e conoscerne i particolari abitanti che popolano questo territorio. A fare da contorno le bizzarre forme che l’acqua nel corso dei secoli ha scolpito, i torrioni, le grotte, doline e campi solcati. Oltre a questo, la storia dell’uomo che da millenni abita questi luoghi.

DISLIVELLO, TEMPI E DIFFICOLTA’.

LUNGHEZZA: 9 chilometri

DIFFICOLTA’: Turistica

DURATA: 4.00 ore

Iscrizione entro venerdì 02 Novembre al seguente link: Modulo iscrizione indicando il numero dei partecipanti (specificando quanti minori accompagnati).

Pubblichiamo inoltre il volantino dedicato, completo di tutte le informazioni necessarie.

Pranzo al sacco.

Come sempre eventuali aggiornamenti o modifiche saranno pubblicati su questo sito e sulla pagina Facebook della società.

Per chi vuole approfondire qui trovate un link interessante: Riserva Naturale del Monte Orsario